Tornati alla casa del Padre - Opera don Guanella

Don Francesco Belotti

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

Oggi 5 Ottobre 2016 a Coyhaique in Cile, è tornato alla Casa del Padre il Nostro Confratello Don Francesco Belotti. Nato a Grumello del Monte il 6 febbraio del 1923, è stato per oltre 50 anni missionario in Cile facente parte della Provincia Cruz del Sur.

Don Romano Di Ruscio

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

 

Il giorno 23 gennaio, alle ore 22.15, nella nostra Casa in Perugia-Montebello, è venuto a mancare don Romano Di Ruscio.

Aveva 92 anni.

Don Giuseppe Giannini

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

Il 9 settembre, all’età di 83 anni, è passato alla Casa del Padre. Dopo …. Anni vissuti come missionario in Paraguay è dovuto rientrare in Patria per problemi di salute e ha vissuto appunto questi suoi ultimi anni nella Casa di Como aiutato dalla dialisi tre volte alla settimana. Ci è stato di grande testimonianza spirituale la sua serenità nel sopportare i suoi problemi di salute e la sua dedizione al ministero della riconciliazione in Santuario.


Mensaje del Padre Provincial:


… “Los que lo conocimos y disfrutamos de su paternidad y fraternidad, afirmamos que fue un hombre bueno, y es lo esencial….
A lo largo de su vida, se mostró un incansable trabajador, ecónomo muy ahorrativo, ayudando a la Providencia, sin miedo al sacrificio especialmente en los grandes calores del verano, hasta en el trabajo de la tierra y cuidado de los animales…. Resalto el aspecto humano que es la base para ser un buen pastor y samaritano compasivo … firme en sus ideas con sentido práctico, sabía aconsejar y estar al lado de la gente necesitada. En la comunidad religiosa tenía un trato sencillo y pacífico.
….En su ministerio sacerdotal, no obstante sus limitaciones en la lengua castellana se hacía entender por su apertura y amabilidad para con todos….
Vivía una espiritualidad sencilla y profunda, pobreza franciscana, pureza de corazón, amor a la Congregación y a los pobres, y férrea voluntad para el trabajo, ganándose el pan y confiando en la Providencia Divina.
En sus últimos años en Como..,. upo aceptar los límites de la enfermedad que lo obligaron a cambiar el ritmo de vida.
Creo que todos los que lo hemos conocido coincidimos que ya tenemos otro santo en el Cielo que intercede por nosotros.
Gracias padre José por tu ejemplo de vida, por tu coherencia en el seguimiento de Jesús y en la entrega al Pueblo de Dios, como buen Siervo de la Caridad.
P. Carlos Blanchoud

Nelle braccia del Padre continui ad assistere la sua amata Congregazione.

Don Tito Credaro

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

Oggi, 4 Marzo 2017 è tornato alla Casa del Padre il Nostro Confratello, Don Tito Credaro, di anni 95, spirato nel Signore a Nuova Olonio, Casa Madona del Lavoro.

Tutta la Famiglia Guanelliana, nella preghiera, stringe in un abbraccio di carità tutti i suoi Parenti e i Confratelli della Comunità di NUOVA OLONIO che, con DON TITO, hanno condiviso la fraternità della vita religiosa

Il funerale si terrà a NUOVA OLONIO - SANTUARIO MADONNA DEL LAVORO - LUNEDÌ 6 Marzo 2017, ore 10.00 e nel pomeriggio, ore 15.00, nella chiesa parrocchiale di Montagna in Valtellina

La cara salma verrà tumulata nel Cimitero di Montagna in Valtellina.

Don Luigi Alfano

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

Il giorno 28 Dicembre a Como, presso la Casa della Divina Provvidenza, è tornato alla Casa del Padre il Nostro Confratello, Don Luigi Alfano. Nato a Milano aveva 78 anni.

 

Emeribe Chikwaro Achillus

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

Mercoledì 6 luglio, a Genova, il Signore ha chiamato a se il nostro Confratello Ch. Emeribe Chikwaro Achillus, appartenente alla Comunità del Seminario Teologico di Roma

Don Paolo Oggioni

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

Il 19 Maggio u.s., alle ore 8,50 presso la Casa Divina Provvidenza di Como, all'età di 72 anni, è tornato alla Casa del Padre il nostro Confratello Don Paolo Oggioni

Fr. Arilson Bordignon

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

 Il giorno 27 Luglio, dopo una lunga malattia, il Signore ha chiamato a sé il nostro confratello Fr. Arilson Bordignon, aveva 44 anni ed era Consigliere e Segretario della Provincia Santa Cruz

 

Fratel Arilson, esempio di dedizione nella Promozione del carisma guanelliano.

O Ir. Arilson foi sempre incansável na promoção do carisma do santo fundador e na vivência da caridade. Pesquisar as obras para atualizar os pensamentos do Fundador foi seu principal mérito. Qualificar os eventos para valorizar toda e qualquer ação da família guanelliana foi um de seus compromissos. Mesmo sendo simples e humilde queria engrandecer e valorizar toda iniciativa e criatividade que levasse a ações em favor dos mais necessitados.
Sua dinamicidade e clareza estiveram sempre presentes em suas palestras, aliadas a uma profundidade intelectual e um desejo de socializar seu conhecimento. Apesar de longas horas de pesquisa no preparo de suas matérias e comunicações, sempre fez questão que fossem multiplicadas para que mais pessoas comungassem da nobreza do saber.
Que Deus o tenha em seus braços e nos dê muita fé e determinação para assumirmos, mais intensamente, o compromisso com os menos favorecidos.