Servi della Carità Opera Don Guanella in omnibus charitas

Lingue

itenfrptroes

Breadcrumbs

OPEN-DAY "CHIESA, GIOVANI E LAVORO" 23 OTTOBRE 2017

Il 23 Ottobre 2017 alle ore 10.00 presso l'Opera Don Guanella di Napoli si terrà l'Open-day del Laboratorio di Pizzaiolo. L’obiettivo di tale progetto è quello di rappresentare uno spazio educativo ed un luogo di formazione, di orientamento e di inserimento lavorativo per i giovani partecipanti. I ragazzi coinvolti, di età compresa tra i 16 e i 23 anni, provengono dai territori di Secondigliano, Scampia, Miano e Chiaiano. Gran parte di essi ha abbandonato la scuola e non possiede nessuna formazione professionale. Spesso le situazioni familiari evidenziano diverse criticità, paradossalmente in linea con una situazione territoriale che non permette loro di trovare un lavoro dignitoso e di conseguenza di potersi creare un futuro. Non è raro che in contesti come questi, molti siano i giovani che entrano nel circuito della criminalità.
Da anni l'Opera Don Guanella di Napoli, lavora con dedizione e sforzo a fianco delle istituzioni e della comunità locale, con la missione di dare speranza ad un territorio difficile ed in particolar modo per aiutare i giovani a non arrendersi.
Il Progetto Pizzaioli, in particolare, mira a promuovere nei giovani competenze professionali spendibili sul mercato del lavoro attraverso un approccio alla persona nella sua globalità e nella sua unicità. Prendersi cura dei giovani, durante il loro percorso verso l'età adulta ed essere dei buoni lavoratori, attraverso la pedagogia guanelliana, grazie a un Maestro d’arte della pizza e un educatore. Già nel 1900 Don Guanella apprese, tramite l'esperienza diretta, metodi che lo portarono ad enunciare e sperimentare il valore educativo del lavoro, adattato alle reali possibilità del singolo. Egli creò all’interno delle sue Case, laboratori di piccole arti e mestieri.
- Avere cura dei più fragili, dai bambini agli anziani, di coloro che vivono una vita ai margini, di tutti quelli che Don Guanella definiva "I prediletti della Divina Provvidenza" è l'impegno a cui da 60 anni assolve l'Opera Don Guanella a Napoli con dedizione e continuità- ha dichiarato lo scorso 27 Marzo il Superiore Generale “emerito” Don Nino Minetti, in occasione dell'Open day del Laboratorio di Pizzaiolo. In quella occasione ha anche ricordato il Convegno "Chiesa e lavoro. Quale futuro per i giovani nel Sud?" tenutosi lo scorso 8 e 9 Febbraio a Napoli a cui hanno partecipato i rappresentanti delle Chiese di Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna alla ricerca di percorsi di speranza e d'impegno.
"Sentiamo con crescente preoccupazione il bisogno di stare dalla parte dei giovani, futuro del nostro territorio e dell’intero Paese", ha dichiarato in quella sede il card. Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli e presidente della Conferenza episcopale campana.
I numeri sono impietosi: negli ultimi cinque anni – riporta l’Istat – 1.130.000 meridionali hanno lasciato la loro terra; nel solo 2014 sono partite 104 mila persone, il 30% delle quali con una laurea in tasca. E drammatiche sono le cifre della disoccupazione, specialmente quella giovanile, tornata a toccare il picco del 40,1% a livello nazionale, con livelli ancora più alti nel Meridione. Quando manca il lavoro, “non si guadagna il pane”, viene meno la dignità della persona, ha rimarcato Papa Francesco nel messaggio inviato per l’occasione , e “questo è un dramma del nostro tempo, specialmente per i giovani, i quali, senza lavoro, non hanno prospettive e possono diventare facile preda delle organizzazioni malavitose”.
In quest'ottica di cambiamento e di speranza, s'inserisce il lavoro dell'Opera Don Guanella, che il 23 Ottobre parlerà di giovani e per i giovani. La giornata si aprirà con i saluti di Don Enzo Bugea Nobile direttore dell’Opera Don Guanella di Napoli e presidente dell'Associazione Guanella-Fernandes, e del Dott. Franco Massi presidente nazionale UNEBA Roma. Seguiranno i saluti del promotore del progetto Pizzaioli Salvatore Naldi e l'intervento di Don Umberto Brugnoni, vicario generale Opera Don Guanella Roma che parlerà di Don Guanella e i giovani.
Tra i partecipanti saranno presenti i familiari dei ragazzi che frequentano il laboratorio, rappresentanti dei Servizi Sociali del territorio, la comunità educativa dell'Opera Don Guanella, i volontari e le volontarie impiegati nei progetti di Servizio Civile promossi dall'Opera, i genitori della Scuola dell'Infanzia, alcuni dei ragazzi che hanno frequentato le scorse edizioni del Laboratorio e che porteranno la loro testimonianza e i rappresentanti di alcune pizzerie tra le più famose di Napoli e dintorni: “Antica Napoli fratelli Zombino”, “Libro’s” di Valentino Libro, "Palapizza" di Enrico di Pietro, "Italy" dei fratelli Iaiunese e "Pizzeria Brandi". Con tali pizzerie il direttore dell'Opera Don Guanella di Napoli, è riuscito a creare un'alleanza, con lo scopo di seguire i ragazzi anche dopo la fine del Laboratorio. Per non lasciarli soli proprio nel momento più difficile: l'entrata nel mondo del lavoro. I ragazzi del Laboratorio più meritevoli, infatti, svolgeranno un tirocinio presso alcune di queste pizzerie e avranno la possibilità di una ulteriore formazione sul campo per essere pronti per un futuro impiego. Durante l’open-day i ragazzi mostreranno le competenze sviluppate rispetto alla preparazione della pizza usando il forno elettrico, il forno a legna e preparando pizze fritte che tutti i presenti potranno degustare.
“Una società che non offra alle nuove generazioni opportunità di lavoro dignitoso non può dirsi giusta” su queste parole di Papa Francesco, l'Opera Don Guanella continua ad essere a fianco delle nuove generazioni.

 

Modulo Banner Donazioni

Aiuta l'Opera Don Guanella a fare del bene

IL TUO CONTRIBUTO ECONOMICO È PREZIOSO!
"Conviene sempre fare un po' di carità: un povero soccorre l'altro e Dio benedice" - San Luigi Guanella

Social Footer

Cookies policy